Studio Scientifico Belga sulla Tossicità del Caramello

caramello tossicoUna delle invenzioni più interessanti in campo alimentare, il caramello, rischia di essere smontato completamente da alcune ricerche dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’Oms, che mostra come questo particolare dolcificante, in alcuni casi, contenga un colorante molto nocivo per la nostra salute.

Sotto accusa in particolare, vi è una sotto parte del caramello, un residuo dovuto alla produzione dello stesso, e scarto di un processo di produzione a base di ammoniaca.

Il 4-MEI (4metilimidazolo), era già stato individuato nel 2007, come possibile rischio di aumento di cancro nell’uomo, ma solo ora, con le ultime analisi ed esperimenti, si è più sicuri.

Lo studio è stato effettuato dall’Istituto Scientifico della Sanità Pubblica Belga e dichiara il colorante caramello come tossico e dannoso per il sistema immunitario e cancerogeno.

Un vero peccato dato che in Italia è utilizzato ancora ovunque in campo alimentare, sia nei prodotti industriali dolciari, sia nei prodotti “artigianali” di pasticceria, sottoforma di guarnizioni o “topping”.

Così ora, non dobbiamo solo stare attente care amiche a come ci trucchiamo, quali cosmetici utilizziamo, ma anche come mangiamo, e che dolci assaggiamo, ne va della nostra salute purtroppo. Non che sia una novità doversi occupare di tutti questi aspetti, ma adesso abbiamo una conferma in più.

Ovviamente non tutti i tipi di caramello sono sotto accusa, quello a cui si riferisce tale ricerca è il colorante caramello solfito-ammoniacale, detto E150 d, contenuto ahimè in moltissime bevande e alimenti.

Una ricerca che lascia veramente turbati, specie se si pensa a quante volte già in passato l’abbiamo assunto.

Leggere dunque tutte le etichette dei cibi che acquistiamo è necessario per prevenire brutte sorprese. Preferire cibi naturali è non confezionati è sempre la scelta migliore per assicurarci di non assumere sostanze chimiche di sintesi. D’altronde la natura ci ha già fornito uno dei migliori cibi dolci e “gourmet” esistenti al mondo, la frutta.

La frutta non ha bisogno di coloranti per essere attraente, non ha bisogno di dolcificanti per essere dolce.

Lasciamo dunque il caramello negli scaffali e nelle vetrine di pasticceria, in questo modo non essendoci la domanda, pian piano sparirà dalla vendita e solo i prodotti migliori verranno distribuiti.

Con tutti i problemi che ci sono al mondo e le malattie che ci procuriamo da soli, non vedo la necessità di assumere caramello o altri coloranti artificiali.

Certo, tali malattie non sono solo dovute all’assunzione di queste sostanze, ma se riusciamo quanto meno ad evitarle, avremo più speranze di vita no?

Alla prossima puntata!


Comments are closed.